Main Menu

Robotica contro l'isolamento

Robotica contro l'isolamento

Robotica contro l'isolamento

Robotica contro l'isolamento

La robotica educativa entra nelle scuole campane e romane per l’inclusione sociale di giovani con disabilità grazie alla collaborazione con Google

Un programma didattico e di sensibilizzazione per l’integrazione scolastica degli alunni diversamente abili (ma non solo) nelle scuole di Campania e Lazio attraverso la robotica interattiva (2013). Docenti, dirigenti scolastici, studenti, comunità territoriale, famiglie, sono chiamati tutti a partecipare a vario titolo all’inclusione sociale dei ragazzi più fragili, a partire dal contesto scolastico.
 
Il progetto prevede il coinvolgimento di quattro scuole capofila della provincia di Salerno (tre primarie e una secondaria di primo grado di Cava de’ Tirreni ed Eboli), gemellate con altrettante scuole romane (IC Tullia Zevi, Istituto Santa Maria di Roma, IC Mar dei Caraibi, IC Via Laparelli) per consentire a studenti e docenti un confronto continuo e la messa in rete di best practice didattiche.
 
I robot compagni di gioco e di formazione: Imparare facendo e coinvolgendo” sono le parole chiave del progetto, che usa il lavoro cooperativo per stimolare la partecipazione di tutti gli studenti, che sperimentano nel gruppo soluzioni ai problemi proposti, coordinati dal docente esperto di robotica. Oltre ai manuali specifici, la didattica si avvale di veri e propri robot: dall’ ape robot che aiuta i bambini a sviluppare la logica, a contare e a muoversi nello spazio al Set di costruzione WeDo che permette agli studenti di fare esperienze didattiche manuali, trovare soluzioni creative alternative, lavorare in gruppo, fino al Lego Mindstorm, un mattoncino intelligente programmabile e un software di programmazione intuitivo e facile da usare, per stimolare la creatività.