Main Menu

L’intelligenza artificiale per la scuola del futuro

Claudio Capobianco

L’intelligenza artificiale per la scuola del futuro

L’intelligenza artificiale per la scuola del futuro

Edu4AI e le tecnologie ad alta intensità di dati nel curricolo

Bambine e bambini che oggi si iscrivono a scuola entreranno nel mondo del lavoro nella seconda metà del 21°secolo. Un mondo che sicuramente avrà subito ulteriori trasformazioni tecnologiche.

Come può la scuola aiutarli ad acquisire le competenze necessarie per la nuova economia del lavoro?

Sia la Commissione europea nel piano d’azione per l’istruzione digitale (2021-2027), sia la Strategia italiana per l’Intelligenza Artificiale, pubblicata dal Ministero dello Sviluppo economico, sotolineano come assolutamente necessario riprogettare il curricolo delle scuole affinché includa le competenze in materia di IA e di dati, aggiornanando anche il quadro europeo delle competenze digitali.

Si inserisce in questo contesto il progetto Edu4AI - Artificial Intelligence and Machine Learning to Foster 21st Century Skills in Secondary Education, con l'obiettivo di introdurre (in modo saggio e consapevole) l'apprendimento potenziato dell'IA nell'istruzione secondaria.

La metodologia usata, che si rifà alla cultura dei maker e all'apprendimento esperienziale, è basata su progetti che immergono lo studente nell'azione, nella riflessione, nella concettualizzazione e nell'applicazione.

Nello specifico, nell’ambito del progetto, sono stati sviluppati una serie di materiali didattici, per supportare insegnanti e formatori nello sviluppo di un curricolo orientato al contesto, e attività progettuali da sperimentare con gli studenti all'interno del contesto educativo formale: modello di presentazione del progetto, linee guida per gli insegnanti e modello di foglio di lavoro per gli studenti.

Dal 4 al 6 luglio, a Weil der Stadt in Germania, un gruppo di docenti ha partecipato a un workshop di tre giorni per condividere e riflettere sulle esperienze della scuola nell’attuazione dei progetti pilota di intelligenza artificiale.

Tra questi anche Claudio Capobianco, ingegnere e docente di tecnologie informatiche presso l’IIS G. Marconi di Civitavecchia, che ha condiviso la sua esperienza in un breve video.

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

I nostri progetti