Main Menu

L’innovazione al servizio delle fragilità

L’innovazione al servizio delle fragilità

L’innovazione al servizio delle fragilità

L’innovazione al servizio delle fragilità

Alfonso Molina partecipa al convegno Uneba a Pesaro

L’evento si rivolge a rappresentanti e direttori di enti gestori, ed ai membri delle loro èquipe (medici, infermieri, assistenti sociali, educatori, psicologi, fisioterapisti, tecnici della riabilitazione, terapisti occupazionali…) con l’obiettivo di inquadrare in senso critico il termine innovazione, a partire da una visione etica dello sviluppo e del progresso. L’innovazione applicata al mondo delle fragilità è una delle risorse necessarie – ma non sufficienti – per valorizzare l’essere umano.

IL PROGRAMMA IN BREVE

Il convegno inizia giovedì 6 ottobre alle 15 con i saluti istituzionali e a seguire la prima sessione “Innovazione: uno strumento per aumentare la cura” con le relazioni di Marco Ingrosso, don Massimo Angelelli, Piero Dominici, Alberto Diaspro, Alfonso Molina.

Venerdì 7 dalle 9 “l mondo dell’innovazione applicata a soggetti fragili” con interventi di Elisabetta Notarnicola, Oscar Zanutto, Stefano Mezzopera, Furio Gramatica, Roberta Cocco, Diego Romano Rana, Fabrizio Lattanzio, Katia Pinto.

Modera le prime due sessioni Giovanni Di Bari, presidente di Uneba Marche.

Dalle 15 di venerdì 7 la terza sessione è tutta dedicata a “Proposte dal CITEL dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro”. Relazioni di Angelo Vacca, Fabio Manca, Loredana Perla, Stefania Massaro, Giuseppe Pirlo, Bernardina Nadja De Carolis, Anna Patrizia Gena.  Modera Giuseppe Guaricci, componente del comitato esecutivo di Uneba nazionale.

Sabato 8 dalle 9 alle 11.30 presentazione di progetti e prodotti innovativi applicati ai servizi per anziani, per la disabilità, per la fragilità cognitiva, a domicilio, nelle strutture residenziali e sul territorio.
Alle 11.45, tavola rotonda di chiusura.

Sede del convegno è il centro congressi Baia Flaminia di Pesaro.